NewsRassegna Stampa
[ 12 Luglio 2017 by life 0 Comments ]

A Barbora Bobulova, Francesca Reggiani e Catena Fiorello il Premio Troisi MareFestival

Venerdì 14 luglio alle ore 18.00 l’evento di presentazione alla Marina del Nettuno di Messina, in cui sarà illustrato il programma artistico della kermesse di Salina diretta da Massimiliano Cavaleri 

 

Un tris di donne si aggiunge al programma della VI edizione di MareFestival: Barbora BobulovaFrancesca Reggiani Catena Fiorello riceveranno il riconoscimento in ricordo di Troisi nell’evento diretto dal giornalista Massimiliano Cavaleri che si svolgerà dal 18 al 23 luglio e sarà presentato alla stampa venerdì 14 luglio alle ore 18 nella Marina del Nettuno a Messina.

La Bobulova, cecoslovacca di origine, ha lavorato con Bellocchio, Muccino, Infascelli, Placido, Rossi Stuart, Vanzina, Castellitto; nel 2005 la consacrazione al grande pubblico come protagonista di “Cuore sacro” di Ferzan Ozpetek, con cui vince David di Donatello, Globo d’Oro e Ciak d’Oro come miglior attrice protagonista. E ancora “Manuale d’amore 2” di Veronesi, “Una piccola impresa meridionale” di Papaleo, “Immaturi”, di Genovese e “Scialla” di Bruni; in tv “Il Commissario Montalbano”, “In Treatment”, “Come un delfino”. A Salina sarà proiettata l’ultima pellicola di cui è protagonista: “Lasciami per sempre” firmata da Simona Izzo, con la colonna sonora di Max Gazzè.

Francesca Reggiani, straordinaria imitatrice di Loren, Parietti, Ferilli, ha studiato con Proietti ed esordito in “La tv delle ragazze”, ha partecipato al film di Fellini “Intervista”; poi divisa tra tanti programmi in RAI, come “Disokkupati”, “La posta del cuore”, “Convenscion”, “Cocktail d’amore”, e scritture teatrali. Il Premio Troisi, che consiste in un quadro – scultura in resina col manifesto de “Il Postino” realizzato dal maestro Antonello Arena, sarà assegnato anche alla poliedrica scrittice, autrice e conduttrice tv Catena Fiorello, protagonista di un evento speciale all’Hotel Ravesi di Malfa nelle giornata di chiusura del Festival: “Catena Fiorello si racconta attraverso i suoi libri”, in cui parlerà della sua vita e carriera professionale, delle svariate trasmissioni tv e radiofoniche in cui ha lavorato (da “Buona Domenica” al “Festivalbar”) e degli ultimi libri “L’amore a due passi”, “Dacci il nostro pane quotidiano” e “Picciridda”.

In questi giorni l’organizzazione del Festival, curata da Patrizia Casale e Francesco Cappello, vicepresidente e tesoriere dell’associazione Prima Sicilia, è al lavoro per gli ultimi dettagli della manifestazione, ormai tra le più attese e prestigiose del calendario della provincia di Messina grazie al respiro nazionale del parterre di ospiti e autorità pronti a prenderne parte. Una seigiorni di cinema, musica, moda, libri e cultura, che inizierà a Milazzo con un’anteprima martedì 18 luglio: tre appuntamenti tra Isola Pedonale, Eolian Milazzo Hotel e Ngonia Bay al Tono. Sono previste sull’isola circa 400 persone per l’occasione.

 

NewsRassegna Stampa
[ 29 Giugno 2017 by life 0 Comments ]

Alessandro Haber e Sabrina Impacciatore primi ospiti di MareFestival Salina – Premio Troisi

Dal 19 al 23 luglio la VI edizione nei Comuni di Santa Marina Salina e Malfa, il 18 anteprima a Milazzo: sei giorni di cinema, musica, presentazioni di libri, incontri culturali con un parterre ricco di ospiti

Alessandro Haber e Sabrina Impacciatore i primi ospiti che saliranno sul palco di MareFestival Salina per ricevere il Premio in ricordo di Massimo Troisi, istituito alcuni anni fa dal direttore artistico Massimiliano Cavaleri insieme con la madrina dell’evento Maria Grazia Cucinotta. La VI edizione, dal 19 al 23 luglio, si aprirà con una serata anteprima a Milazzo martedì 18, dove sarà presente Haber, attore pluripremiato pronto a raccontare la sua lunghissima carriera di oltre 80 film in cui ha lavorato con i più importanti registi italiani, da Monicelli a Bertolucci fino a Bellocchio, in un talk show pomeridiano sull’isola pedonale, via Medici, aperto al pubblico. La Impacciatore, nota per teatro, tv e al cinema con “Manuale d’amore”, “N (Io e Napoleone)”, “Pane e burlesque”, “Sei mai stata sulla luna?”, sarà protagonista invece della prima serata a Salina nella piazza di Malfa, dove sarà proiettato uno dei suoi lavori più recenti, “Amiche da morire”, ambientato a Favignana, per testimonire il profondo legame tra il grande schermo e le isole siciliane, come nel caso di Salina per il “Il Postino”, ogni anno celebrato con la consegna dei riconoscimenti in memoria di Troisi, già assegnati nelle precedenti edizioni al candidato premio Oscar Matt Dillon, Castellitto, Pasotti, Autieri, Decaro, Milo, Dapporto, Veronesi, Solarino, Costanzo, Marchesini e molti altri. A Malfa la proiezione del film “La Prova” che sintetizza il meglio delle “prove teatrali” dell’opera shakespeariana riletta e interpretata in teatro da Ninni Bruschetta, cui sarà consegnato il Premio – scultura MareFestival Salina. Bruschetta, testimonial di MareFestival da tre anni, presenterà anche il suo libro “Manuale di sopravvivenza dell’attore non protagonista”.

I dettagli del programma e i numerosi altri ospiti saranno annunciati nella conferenza stampa di presentazione in programma a venerdì 14 luglio alla Marina del Nettuno, alle ore 18.30: prenderanno parte, oltre a Cavaleri, Patrizia Casale e Francesco Cappello, vicepresidente e tesoriere dell’associazione Prima Sicilia, che promuove la manifestazione, i presentatori Marika MicalizziNadia La Malfa e Pierpaolo Ruello, autorità e partner. MareFestival è patrocinato dalla Città Metropolitana di Messina con il commissario straordinario Filippo Romano, dal Comune di Santa Marina Salina con il sindaco Domenico Arabia e l’assessore al Turismo Linda Sidoti, dal Comune di Malfa con il sindaco Clara Rametta, dal Comune di Milazzo con il sindaco Giovanni Formicae gli assessori Salvatore Presti e Piera Trimboli, dal CRAL Messina, presieduto da Gaetano Antonazzo.

NewsRassegna Stampa
[ 21 Luglio 2016 by life 0 Comments ]

CineCocktail, Gabriella Germani fa gli auguri di compleanno a Virginia Raggi

“Saranno gli elettori di Roma a decidere con un referendum come festeggiare il mio compleanno”. Gabriella Germani, ospite del primo CineCocktail di MareFestival condotto dalla giornalista Claudia Catalli all’Eolian Hotel Di Milazzo, regala al pubblico alcune delle sue imitazioni più riuscite, tra cui quella del neosindaco di Roma, che oggi compie 38 anni.
Accompagnata dalla Catalli in una conversazione che ripercorre la sua carriera, dagli inizi in radio con Fiorello alle ultime partecipazioni in tv, Gabriella Germani si sofferma su quella che lei stessa ha definito “una specializzazione”:  l’imitazione dei personaggi politici, prevalentemente femminili, che l’ha fatta apprezzare dalle parlamentari italiane e dalla presidente della Camera Laura Bordini. La Germani ha anche manifestato il suo apprezzamento per la collega Virginia Raffaele, reduce dai successi dell’ultimo Festival di Sanremo. “E’ una straordinaria professionista. Non me la sentirei di raccogliere la sua pesante eredità a Sanremo: sogno piuttosto un one woman show. Vorrei tornare a teatro e proporre uno spettacolo fatto di imitazioni, monologhi, satira, in cui interagire con il pubblico. Mi sento pronta inoltre per condurre un programma tutto mio”.
Come previsto dai CineCoktail, Gabriella Germani è stata intervistata anche dal pubblico, al quale ha raccontato del suo lavoro accanto a Fiorello, “artista carico di energia, capace di trasportarti, e delle imitazioni che l’hanno resa celebre al grande pubblico, riproposte a Milazzo, come quelle di Mara Venier, Simona Ventura, Daria Bignardi, Daniela Santanché e Monica Bellucci, “il personaggio che ho amato di più interpretare, il più divertente”. 
Gabriella Germani salirà questa sera sul palco di MareFestival per ritirare il Premio Troisi e per regalare al pubblico un’esibizione inedita.

NewsRassegna StampaSenza categoria
[ 16 Febbraio 2016 by life 0 Comments ]

MareFestival incanta Casa Sanremo 2016

Sala gremita di gente per l’appuntamento sanremese made in Messina presentato dal direttore artistico della kermesse eoliana Massimiliano Cavaleri. Proiettato in anteprima il dvd che raccoglie il meglio delle 4 edizioni insieme con tanti ospiti tra cui il sindaco di Antillo Davide Paratore, la modella Claudia Russo, le cantanti Alessandra Nicita e Annalaura Princiotto

 

SANREMO (16 feb) – MareFestival Salina – Premio Troisi incanta Sanremo: per il quarto anno consecutivo la kermesse eoliana è stata protagonista di Casa Sanremo Smashbox, salotto dell’hospitality del Festival promosso al Palafiori dal Gruppo Eventi presieduto da Vincenzo Russolillo, che ha accolto oltre 70mila persone nella settimana del Festival della Canzone Italiana. In occasione dell’evento organizzato dall’associazione Prima Sicilia in partnership con Europa Due Media & Congress ed Emotion il direttore artistico Massimiliano Cavaleri ha presentato in anteprima nazionale il dvd “MareFestival Salina Story”, che raccoglie il meglio delle 4 edizioni dell’appuntamento made in Eolie. Ogni anno la delegazione di Prima Sicilia è presente al Festival con una mission turistica per promuovere Messina e la sua Provincia, in particolare l’isola di Salina e i Comuni di Santa Marina Salina e Malfa, che patrocinano la manifestazione estiva grazie alla sensibilità dei due sindaci Massimo Lo Schiavo e Salvatore Longhitano.

Complessivamente sono stati valorizzati 19 comuni (Castelmola, Antillo, Casalvecchio Siculo, Forza d’Agrò, Furci Siculo, Limina, Mandanici, Pagliara, Roccafiorita, Roccalumera, Sant’Alessio Siculo, Santa Teresa di Riva, Savoca, Castroreale, Rodì Milici, Terme Vigliatore, Fondachelli Fantina, Santa Marina Salina e Malfa) nella Sala Theatre durante l’evento presentato da Cavaleri che ha ringraziato per l’adesione in particolare il sindaco di Terme Vigliarore Bartolo Cipriano e l’assessore al Turismo di Castelmola Eleonora Cacopardo: proiezioni di video con bellezze turistiche e luoghi da visitare; intervista al sindaco di Antillo Davide Paratore, presente per il secondo anno consecutivo a Casa Sanremo; esibizione della giovane cantante messinese Annalaura Princiotto (“Ti Lascio una Canzone” e nel 2014 ospite di MareFestival); presentazione della canzone e video clip “Carolina Carolina” di Alessandra Nicita, già in vetta alle classifiche di molte radio; l”anteprima del dvd di MareFestival con retroscena, backstage, interviste e curiosità dei tanti ospiti di questi anno a cominciare dalla guest star Matt Dillon fino alla madrina Maria Grazia Cucinotta, passando per nomi come Sergio Castellitto, Margaret Mazzantini, Serena Autieri, Giorgio Pasotti, Valeria Solarino, Sabina Guzzanti e tanti altri.

Infine la consegna di alcuni riconoscimenti: al patron di Casa Sanremo Russolillo il Premio CRAL Provincia di Messina, presieduto da Gaetano Antonazzo, “per l’ospitalità che riserva ogni anno alla Regione Sicilia e in particolare alla provincia di Messina”; ad Alessandra Nicita una lampada artistica artigianale dell’azienda Rocca di Lumèra di Elena Barletti, che dal 1939 realizza elementi di arredo ecosostenibile con materiali naturali coniugando vecchie tecniche di lavorazione e prodotti innovativi, assegnato dall’associazione Prima Sicilia per “aver contribuito, attraverso la sua attività artistica, alla promozione contro le discriminazioni”; alla Princiotto una targa in argento che riproduce la Madonnina del Porto di Messina, realizzata da Claudio Calabrò di Sear Argenti rappresentata a Sanremo da Eleonora Curreri. Testimonial dell’appuntamento sanremese made in Messina realizzato in collaborazione con Giuseppe Contarini delegato di Casa Sanremo per l’area messinese, la già Miss Mondo Italia Claudia Russo, vestita con le t-shirt gioiello di Tella Tella presentate a vip e ospiti: un esempio d’eccellenza del fashion siciliano in giro per il mondo fino al Giappone, e di imprenditoria femminile, opera della stilista Donatella Parisi in team con la manager Angela Parisi e la modellista giapponese Yuko Togo, donate anche alla conduttrice Veronica Maya.

 

Nella foto: Claudia Russo, Annalaura Princiotto, Massimiliano Cavaleri, Davide Paratore e Alessandra Nicita.

NewsRassegna StampaSenza categoria
[ 1 Agosto 2014 by life 0 Comments ]

Chechi: “Dedico il premio MareFestival Sport a Vincenzo Nibali”

SANTA MARINA SALINA (31 lug) – “Dedico questo premio al campione messinese Vincenzo Nibali, che dal punto di vista sportivo ha fatto una cosa straordinaria aggiudicandosi con estrema naturalezza una delle competizioni ciclistiche più difficili e prestigiose al mondo, quale il Tour de France. Lo stimo molto, non solo come atleta, ma anche come uomo”. Con queste parole Jury Chechi, nel corso della conferenza stampa d’apertura della III edizione di MareFestival Salina, svoltasi nella terrazza dell’Hotel Bellavista, commenta il riconoscimento che il direttore artistico Massimiliano Cavaleri gli ha conferito: “Quest’anno abbiamo voluto premiare un grande ginnasta di livello internazionale, il Signore degli Anelli, per il 2015 il nome potrebbe essere proprio Nibali”.

Nel pomeriggio sono arrivati sull’isola l’attrice Miriam Karlkvist, protagonista de “Il sud è niente” e vincitrice del Premio Shooting Star al Festival di Berlino 2014 e il regista Fabio Mollo, che riceveranno il premio MareFestival Cinema nella serata di domani, dopo la proiezione del film; a seguire il corto “Il fidanzato di mia madre” con Alessandra Mastronardi, Vincenzo Salemme e Alessandro Haber e la premiazione della regista Gaia Gorrini.

Intanto stasera il cartone animato “Rio”, il video “MareFestival Story”, il Mojito party all’Hotel Cinque Balconi e il fashion party A’Biddikkia ospitato dal Portobello, rappresentato in conferenza da Dario Cataffo. Durante il defilè con Miss Mondo Italia 2012 Jessica Bellinghieri sfileranno anche tre modelle palermitane, fra cui Miss Sicilia 2013 Marcella Ruvolo; Cavaleri, i co-organizzatori Francesco Cappello e Patrizia Casale e la conduttrice Marika Micalizzi renderanno noto il programma degli altri eventi moda, fra cui domenica 3 una sfilata esclusiva A’Biddikkia by Giovanna Mandarano al CapoFaro Malvasia & Resort, organizzata in collaborazione con la Famiglia Tasca e il team del resort; lunedì 4 in Piazza Santa Marina A’Biddikkia, Bibi Bag, Criottica e il noto orafo del cinema e delle dive Gerardo Sacco, con le sue esclusive creazioni, di cui è testimonial Maria Grazia Cucinotta.

“Anche quest’anno Salina ha vinto il Premio di Legambiente Le 5 Vele – ha aggiunto l’assessore al Turismo Linda Sidoti in sostituzione del sindaco di Santa Marina Salina, Massimo Lo Schiavo – e MareFestival è occasione per parlare di ambiente e dell’impegno della nostra amministrazione in chiave ambientalista, in quanto ospiterà la campagna nazionale dell’associazione Marevivo, denominata Ma il mare non vale una cicca, che sarà inaugurata sabato 2 agosto sul lungomare di Lingua alla presenza di vip (Giorgio Pasotti, che arriva domani; Jury Chechi e altri) e giornalisti, con la distribuzione di portacicche da spiaggia – barca e la sensibilizzazione sui temi legati alla tutela del mare”.

Il primo cittadino di Malfa, Salvatore Longhitano, ha ricordato che questa edizione del MareFestival è particolarmente sentita, perché ricorre il ventennale della morte di Troisi, e che il comune da lui amministrato sta celebrando questo anniversario con un calendario di appuntamenti particolarmente ricco, in primis, l’intitolazione di una strada e un monumento a Pollara e una mostra permanente curata dallo scenografo e dal direttore della fotografia de “Il Postino”. Nell’ambito di MareFestival l’estemporanea di arte, a cura del maestro Dimitri Salonia, martedì 5 all’Hotel Ravesi, che chiuderà la kermesse eoliana.

La manifestazione, promossa in collaborazione con Camera di Commercio di Messina, Cral – Provincia di Messina, Sicily by Car, Portobello, Saccne Rete IP, CapoFaro Malvasia & Resort, A’Biddikkia, Halgoduria, Myleco, Tarnav, Gicap, Mangiatorella, Usticalines, Siremar, N.G.I., Trattoria Cucinotta, coniuga cinema, musica moda, arte e cultura ed è totalmente gratuita e aperta al pubblico.

 

NewsRassegna StampaSenza categoria
[ 19 Marzo 2014 by life 0 Comments ]

Cubo Vision Award, Verdone premia Schifilliti stella di Mare Festival

ROMA (19 mar ’14) – Doppietta di premi per Fabio Schifilliti ieri sera a Roma: il giovane regista messinese ha vinto il Cubo Vision Web Film Award nella categoria miglior documentario e il premio speciale del concorso nazionale, assegnato dalla giuria presieduta dal cineasta americano Ron Howard. A consegnargli i prestigiosi riconoscimenti, che l’hanno visto primeggiare fra 300 colleghi iscritti da tutta Italia, Carlo Verdone, particolarmente felice di aver fatto parte della commissione giudicatrice: “Con sorpresa abbiamo riscontrato un alto livello di qualità delle opere, ci sono professionisti emergenti davvero interessanti”.

Alla cerimonia di premiazione, al cinema The Space di piazza Repubblica, diversi interpreti del cinema italiano: oltre Verdone, Claudio Bisio e Alessio Boni, anche gli attori Ksenia Rappoport, Fabrizio Gifuni, Lucrezia Guidone, Francesco Bracci e Milena Vukotic, interpreti dell’ultimo film di Francesco Bruni “Noi 4”, proiettato in anteprima. Lo stesso Bruni, già premio Controcampo alla Mostra del Cinema di Venezia, David di Donatello e Nastro d’Argento per “Scialla!”, ha fatto parte della giuria del bando promosso dalla tv di Telecom Italia, insieme con Cristiana Capotondi, Paolo Del Brocco, Raffaella Leone e Guglielmo Scilla. All’unanimità hanno apprezzato il lavoro del regista dal titolo “Come le onde”, che racconta la storia delle “case basse” del villaggio Paradiso di Messina, arricchita dalla voce narrante della poetessa siciliana Maria Costa. Il Cubo Vision prevede per il primo classificato uno stage di dieci giorni a Hollywood al fianco di Howard: un “sogno nel cassetto” per chiunque voglia lavorare nel grande schermo.

Schifilliti era stato già applaudito a Salina, celebre isola del film “Il Postino”, nella kermesse Mare Festival, che si conferma un “portafortuna” per giovani talenti made in Sicily: appena 28enne, ha ricevuto due premi nel 2012 e 2013, per aver firmato il documentario biografico su Giuseppe Tornatore, dal titolo “Nell’occhio di un genio”, di recente proiettato a Messina alla presenza del celebre premio Oscar, e il thriller “The Circle”, realizzato insieme con il laboratorio di cinema del liceo scientifico Seguenza, il Centro internazionale di studi sulle arti performative dell’Università di Messina e LifeSolution.

“E’ un orgoglio per noi di MareFestival Salina – ha commentato il direttore artistico Massimiliano Cavaleri – che un regista siciliano superi centinaia di colleghi e riceva un premio così prestigioso di respiro nazionale. Non ho dubbi che Schifilliti saprà farsi notare negli Usa da Howard e arricchire un curriculum già ricco di soddisfazioni”.

NewsRassegna StampaSenza categoria
[ 20 Gennaio 2014 by life 0 Comments ]

Da MareFestival Salina a Hollywood con Ron Howard

MESSINA (20 gen ’14) – E’ il messinese Fabio Schifilliti il vincitore del Cubovision Award, concorso nazionale per giovani registi, che ha coinvolto oltre 300 autori da tutta Italia: in giuria il premio Oscar Ron Howard, Carlo Verdone, Francesco Bruni, Cristiana Capotondi, Paolo Del Brocco, Raffaella Leone e Guglielmo Scilla, che hanno plaudito il documentario “Come le onde” sulla storia delle case basse del villaggio Paradiso, raccontata dalla poetessa Maria Costa. Il riconoscimento consiste in uno stage di dieci giorni a Hollywood al fianco di Howard, un “sogno nel cassetto” per chiunque voglia lavorare nel mondo del cinema.

Salina si conferma isola portafortuna e MareFestival kermesse in grado di scoprire ed esportare talenti made in Sicily: a settembre Giulia Arena, vincitrice del titolo Miss MareFestival Elleauto Peugeot, è diventata Miss Italia; il regista catanese John Real, un mese dopo il premio MareFestival 2013, si è proposto per gli Oscar. Ora tocca a Schifilliti: appena 28enne è stato apprezzato per due anni consecutivi nell’isola del Postino, per aver firmato il documentario biografico su Giuseppe Tornatore, dal titolo “Nell’occhio di un genio”, e il thriller “The Circle”, realizzato insieme con il laboratorio di cinema del liceo scientifico Seguenza e il Centro internazionale di studi sulle arti performative dell’Università di Messina, in collaborazione con LifeSolution, entrambi i lavori proiettati in piazza Santa Marina.

“E’ un orgoglio per noi di MareFestival Salina – ha commentato il direttore artistico Massimiliano Cavaleri – che un regista siciliano sbaragli centinaia di colleghi e riceva un premio così prestigioso di respiro nazionale. Non ho dubbi che Schifilliti saprà farsi notare negli Usa da Howard, pietra miliare del grande schermo, e arricchire un curriculum già lodevole”.

Riconoscimento come “corto più premiato del 2013” sarà consegnato sabato 25 gennaio al regista Alessandro Bardani per “Ce l’hai un minuto?”, già Miglior Corto a MareFestival: il lavoro, prodotto da Marco e Matteo Morandini in collaborazione con Kimerafilm, e interpretato da Giorgio Colangeli e Francesco Montanari, ha fatto il giro del mondo ed è incetta di premi, dalla nomination al David di Donatello a Roma i Colori del Mondo, dal Visual Fest di Roma Tre al premio di Salina, oltre alla partecipazione ai festival internazionali di Los Angeles, Miami, Cipro e Toronto.

Intanto Cavaleri e gli organizzatori della manifestazione eoliana Patrizia Casale e Francesco Cappello sono all’opera per la terza edizione del Festival, che durerà un’intera settimana, dopo il successo dell’anno scorso dovuto al Massimo Troisi Day e alla presenza come guest star di Maria Grazia Cucinotta.

 

NewsRassegna StampaSenza categoria
[ 28 Ottobre 2013 by life 0 Comments ]

Giulia Arena: da Mare Festival a Miss Italia

SANTA MARINA SALINA (ME) 28 ott ’13 – Salina si conferma porta fortuna per nuovi volti dello spettacolo: la neoMiss Italia Giulia Arena, lanciata in estate in occasione del concorso di bellezza di MareFestival, adesso è pronta a portare in alto il nome di Messina. Bionda, solare e spigliata, è stata selezionata nella sfilata in piazza Santa Marina dalla giuria tecnica, presieduta da Miss Mondo Italia 2013 Jessica Bellinghieri.

“L’isola del Postino – commenta il direttore artistico della kermesse di musica, cinema e moda Massimiliano Cavaleri – ha reso protagonista nel mondo Maria Grazia Cucinotta, in questi giorni ospite a San Diego di un festival internazionale dedicato all’Italia: questa terra magica decreta ancora una volta l’inizio di una carriera brillante per la giovane Giulia”.

Apprezzamento è stato espresso dal segretario regionale del Pd Giuseppe Lupo, che ha avuto modo di premiarla sul palco di Salina: “Le Eolie esaltano quanto di bello la Sicilia propone. In questo caso ragazze, cui va riconosciuta determinazione e tenacia nell’inseguire il sogno del mondo dello spettacolo, pronte a sostenere selezioni e concorsi, che rappresentano una chance utile per approdare nel cinema o nella televisione”.

Un incentivo ulteriore per programmare la III edizione di MareFestival, cui già stanno lavorando Cavaleri e i co-organizzatori Patrizia Casale e Francesco Cappello. Ne va orgoglioso il sindaco di Santa Marina Salina Massimo Lo Schiavo, che ha dichiarato: “Una scommessa vinta quella di puntare su un evento senza grandi risorse economiche, ma grandi risorse umane. E soprattutto da un lato il coinvolgimento di giovani artisti e talenti, che Salina ha dimostrato di essere in grado di valorizzare ed esportare; dall’altro gli omaggi a maestri, come la celebrazione con il Massimo Troisi Day dell’amato attore, cui abbiamo istituito insieme con la direzione artistica un premio da assegnare ogni anno, nell’ultima edizione consegnato alla Cucinotta e a Nicolas Vaporidis”.

NewsRassegna StampaSenza categoria
[ 9 Agosto 2013 by life 0 Comments ]

Salina è di musica e di moda con Mare Festival

MESSINA (9 ago ’13) – 15 film, 70 ospiti fra registi, attori, scrittori, cantanti, musicisti, 12 modelle, 3 concorsi: questi i numeri di MareFestival, che ha chiuso la II edizione con un bilancio felice per l’isola di Salina, riempita di musica, cinema, moda e soprattutto turisti. E’ Ketty Ragno la vincitrice del concorso canoro, in partnership con “Casa Sanremo” e Cristina Di Siero Miss MareFestival, che sarà testimonial del progetto Messina a Sanremo nel febbraio 2014. La prima si esibirà nel salotto esclusivo della cittadina ligure allestito al Palafiori, a pochi passi dall’Ariston, dove giornalisti, discografici, addetti ai lavori e artisti festivalieri si ritrovano per momenti d’intrattenimento ed eventi collaterali: una vetrina mediatica prestigiosa, promossa dal Gruppo Eventi, presieduto da Vincenzo Russolillo. A premiare la concorrente Giuseppe Contarini, rappresentante per la Sicilia del consorzio, che ospiterà anche nella prossima edizione un’iniziativa “made in Messina” organizzata dall’associazione Prima Sicilia, in collaborazione con la Camera di Commercio. A mettere la corona di Reginetta di bellezza alla modella più votata, la Miss Mondo Italia Jessica Bellinghieri, madrina della kermesse promossa dal direttore artistico Massimiliano Cavaleri e da Francesco Cappello e Patrizia Casale.
Durante la sfilata, la premiazione di Annamaria Spina, fra i protagonisti di “Baci Salati”, commedia corale di Antonio Zappalà in uscita nelle sale in autunno e in anteprima nazionale per MareFestival: ambientato negli anni ’60 mescola storie, equivoci, fraintendimenti di personaggi interpretati da Sandra Milo, Giusy Buscemi, Clayton Norcross (Thorne Forrester di Beautiful), Monica Scattini, Angelo Russo, ecc. La Spina ha ricevuto il MareFestival 2013, realizzato da Costa Gioielli, e parlato del suo impegno nel sociale: la proposta di una legge per rendere più severe le pene dei reati contro la donna (femminicidio, stlaking, violenza, percosse). Premiati alcuni imprenditori salinoti: i giovani Pietro Bucca e Dario Zucchini di Salinando, uno dei portali più seguiti delle Eolie, e Carolina Ravesi dell’omonimo Hotel, una “chicca” nel Comune di Malfa.
La piazza di Santa Marina si è animata con la musica del gruppo No Stop Music, composto da Carmen Naselli (voce), Gabriele Papalia (voce e chitarra),
Marco Briguglio (tastiere) e Roberto Di Marco (batteria), che hanno spaziato dal pop al rock, dalla leggera al blues; in apertura, Nero Zero, interprete di Renato Zero, che ha divertito il pubblico per l’incredibile somiglianza col noto cantautore e per l’originalità nel cimentarsi in grandi successi come Mi vendo, Il triangolo no, ecc.
Spazio alla solidarietà con il Centro Clinico Nemo Sud, eccellenza a Messina per le malattie neuro-muscolari: il direttore, prof. Giuseppe Vita, ha parlato del primo anno di attività: un video di com’è adesso preceduto dallo spot con Maria Grazia Cucinotta, girato quando ancora il padiglione B del Policlinico aveva lavori in corso propedeutici per la realizzazione della struttura.
Cavaleri ha annunciato le nuove date accanto al sindaco Massimo Lo Schiavo, particolarmente felice di aver patrocinato la manifestazione insieme con Ministero dell’Ambiente, ARS, Camera di Commercio di Messina: 1-5 agosto ’14. Intanto a settembre “MareFestival Il Film”: un’ora che riassume i momenti più belli filmati da Antonio Grasso di Karamella, già su You Tube: dal Massimo Troisi Day con la Cucinotta e Nicolas Vaporidis ai party by night al Portobello Lounge Bar, Rapanui, Club Halgoduria.
A proposito del diverbio tra Comuni sull’intitolazione di Troisi, riportiamo la dichiarazione su Facebook del sindaco di Santa Marina Salina Massimo Lo Schiavo, che precisa: “L’idea, subito accolta dalla mia amministrazione, è di Cavaleri, dopo che per 19 anni non si è fatto nulla per ricordarlo. Con il collega Salvatore Longhitano (sindaco di Malfa) non c’è mai stata nessuna guerra. E’ una polemica alimentata dai giornali, che hanno scritto molte inesattezze: in primis, che l’assessore Clara Rametta, qualche settimana prima del Festival, avrebbe parlato con me di un presunto festeggiamento del ventennale nel 2014, cosa non veritiera dato che Mare Festival era programmato già da tre mesi con tanto di delibera di giunta per intitolare la strada, approvazione del progetto della scultura da parte di vari enti e conferenza stampa alla Camera di Commercio. L’articolo apparso sul Corriere della Sera online sembra uno spot per l’hotel Signum, di cui è proprietaria la Rametta, e la scelta di far alloggiare lì l’attrice è stata dell’organizzazione festivaliera. Inoltre in nessun comunicato si è mai detto che la bici dell’installazione è l’originale, ma una simile. Per quanto riguarda infine il paventato imbarazzo della Cucinotta: è rimasta entusiasta della manifestazione, particolarmente emozionante. In segno di gratitudine ha firmato l’Albo d’Oro del nostro Comune con una dedica speciale”.