NewsRassegna Stampa
[ 16 Giugno 2022 by life 0 Comments ]

L’Asp Messina torna a Salina col “Villaggio della Salute”: specialisti e servizi sanitari per gli isolani 

Nella piazza di Malfa in occasione del Marefestival Premio Troisi, dal 23 al 25 giugno

Il commissario Bernardo Alagna: “Una preziosa opportunità per raggiungere gli utenti, sensibilizzare sulla prevenzione delle malattie più comuni ed effettuare esami e screening” 

MESSINA (16 giu) – Prevenzione del cancro al seno, al collo dell’utero, di tumori cutanei e di altri ancora con visite senologiche, pap-test e dermatoscopie, counseling per le malattie sessualmente trasmesse, visite cardiologiche, diabetologiche con controllo glicemia, esami clinici  per  markers epatite B e C, HIV, PSA, glicemia e quadro lipidico, promozione vaccini  e promozione di stili di vita sani: sono molteplici le attività di sensibilizzazione e i servizi sanitari gratuiti offerti dall’ASP di Messina, che torna a Salina con il “Villaggio della Salute”, da giovedì 23 a sabato 25 giugno. Nelle tre giornate dalle 16.30 alle 19, nella piazza Immacolata di Malfa l’utenza avrà a disposizione specialisti e stand allestiti per avere  informazioni e consulenze  sugli screening oncologici  e sulle malattie infettive e cronico-degenerative e potrà  effettuare test e visite specialistiche gratuite. Un’attenzione particolare è stata dedicata alla fascia pediatrica con spazi dedicati alla prevenzione e controllo del sovrappeso infantile  con invito a partecipare alle comunità scolastiche dell’isola e alla prevenzione del soffocamento  in età pediatrica con invito  alle mamme e agli insegnanti a partecipare ad un incontro teorico e pratico che si terra nella sala congressi di Malfa sabato 23 alle ore 11.L’iniziativa, come per gli scorsi anni, si svolge in occasione dell’XI edizione di Marefestival Salina Premio Massimo Troisi, che ha scelto come tema la promozione della salute attraverso il prezioso strumento del cinema e la presenza di numerosi artisti come Simona Izzo, Maria Grazia Cucinotta, Gabriel Garko, Ricky Tognazzi, Lunetta Savino, Neri Parenti, Paolo Conticini. “Alla luce del significativi riscontri avuti nel 2020 e nel 2021 – spiega il commissario straordinario Bernardo Alagna – vogliamo offrire anche quest’anno agli abitanti di Salina l’opportunità di fare controlli e avere specialisti dell’ASP di Messina a due passi da casa, per agevolare chi vive in territori come le isole, che spesso comportano difficoltà nel raggiungere gli ospedali”. Anche i turisti e il pubblico del festival che non risiede sull’isola naturalmente potrà usufruire del camper e degli spazi predisposti con medici specialisti e volontari. A coordinare il programma del Villaggio è Patrizia Napoli, già direttore del Distretto ASP di Milazzo,  in collaborazione con Sanny Calarco, dirigente medico ASP, la Croce Rossa di Milazzo, guidata da Santina La Spada e l’amministrazione del Comune di Malfa. Per l’ASP Messina saranno presenti: Rosaria Cuffari, Emilia Tripodo, Antonello Farsaci, Luisa Puzzo, Maria Magliarditi, Francesca Latino, Paolo Di Marco, Letizia Panella, Filippo Marte, Carmelo Mazzeo, Federica Siracusano, Graziella D’Andrea, Maria Teresa Muscianisi, Rosalba Russo, Bartolo Rando,  Antonio Pollicino, Lidia Lo Prinzi, Mattia Papa ed Enzo Picciolo. A Salina saranno distribuiti anche gadget e diffuso materiale informativo riguardante l’attività del noto medico Marco Squicciarini, uno dei maggiori esperti di tecniche di disostruzione pediatriche del lattante (0-12 mesi) e manovre di rianimazione, molto utili per salvare la vita ai neonati in caso di pericolo.

NewsRassegna StampaSenza categoria
[ 15 Giugno 2022 by life 0 Comments ]

Da giovedì 23 a sabato 25 giugno a Malfa l’XI edizione Gabriel Garko a Salina ospite del Marefestival 

L’attore ripercorrerà la sua carriera artistica e ritirerà il Premio Troisi nella categoria “Serie Tv”. 

Nelle ultime due serate la cantante siciliana Carmen Cilione renderà omaggio a celebri colonne sonore 

MESSINA (15 giu) – Ha fatto sognare intere generazioni col suo fascino e reso la fiction televisiva un genere molto apprezzato grazie a decine di ruoli: Gabriel Garko, divo indiscusso, sarà ospite di Marefestival Salina Premio Troisi, dal 23 al 25 giugno, insieme con un parterre di star come Neri Parenti, Lunetta Savino, Paolo Conticini, Simona Izzo, Ricky Tognazzi e la madrina Maria Grazia Cucinotta. Tutto pronto per aprire il sipario sull’XI edizione che si preannuncia ricca di sorprese ed emozioni all’insegna della celebrazione del ricordo di Massimo Troisi, indimenticato artista che ha ispirato intere generazioni e ancora oggi rappresenta un significativo punto di riferimento nella comicità e nel cinema italiano. Garko sarà protagonista della prima serata d’apertura del Festival, giovedì 23, per ritirare il Premio Troisi nella categoria “Serie Tv”, avendo interpretato decine di fiction di grande successo, alle quali ha saputo alternare sapientemente pellicole cinematografiche rimaste nel cuore del pubblico come “Le fate ignoranti” e “Callas Forever”. Oltre 21 gli sceneggiati televisivi che, a partire dal debutto con Dino Risi nel 1991, hanno fatto di Garko uno degli attori più amati; poi l’immenso successo de “Il bello delle donne” ha consacrato il giovane talento torinese come star della tv italiana, per poi approdare nel 2016 al Festival di Sanremo, come conduttore al fianco di Carlo Conti e Virginia Raffaele. Sul palco della piazza di Malfa, nelle serate di Marefestival, che è organizzato dai giornalisti Massimiliano Cavaleri e Patrizia Casale e presentato dalla collega Nadia La Malfa, Garko ripercorrerà la carriera artistica attraverso video, domande, fotografie, curiosità, aneddoti e un racconto a tu per tu sulla sua vita. 

Venerdì 24 e sabato 25, sul palco di Malfa anche la cantante siciliana Carmen Cilione: interprete raffinata, per diversi anni corista di Ricky Portera, storico chitarrista degli Stadio e di Lucio Dalla, dal 2015 fa parte del team di Walter Zabai e Mauro D’Angelo, produttore artistico torinese (Polygram, EMI, Sony); di recente su Rai Radio 1 con “La mia autobiografia” e su Rai Radio 2 con il “Il programmone”, entrambi programmi di Nino Frassica. A Salina proporrà alcuni celebri brani tratti da colonne sonore di film, tra cui una versione inedita de “Il Postino”. Marefestival ha come media partner TGR Rai, RaiRadio3, TeleOne16 e i quotidiani La Repubblica e Gazzetta del Sud ed è patrocinato da ARS, Assessorato regionale alla Salute, Università di Messina, Comune di Malfa, ASP Messina, ASP Trapani, Ordine dei Giornalisti di Sicilia, Ordine dei medici di Palermo, Ordine dei medici di Enna, Arnas Garibaldi, Federfarma, Cral Città Metropolitana di Messina, Lions Club Messina Tyrrhenum. Si svolge in collaborazione con Agemars, porto turistico Marina di Salina, Wella, Mohd, Mangiatorella, Pluriservices, Plastitalia, Sicilian Stories, Caronte&Tourist, Oli Barbera, Openfiber, Duferco, Lu Jo Messina, Spontex, Bernava, Ford Milauto, Simone Gatto, Sartoria Ragusa, Capo d’Orlando Marina, ForMe Beauty&Relax, Supermercati Vinci, Trattoria Cucinotta. Partner tecnici: A Cannata, Adige, A Quadara, Casa Lo Schiavo, Da Franco, Punta Scario, Ravesi, Santa Isabel, Signum, Il Gambero, Il Gelso, L’Ariana, Le Casette di Malfa, Le Sette Perle, Libertylines, Principe di Salina, Salina Turismo e Sear Argenti.

Nelle foto: l’attore Gabriel Garko (credit Marco Rossi); 

la cantante Carmen Cilione. 

#marefestival #salina #premiotroisi #tv #televisione #cinema #gabrielgarko #eolie #eventi #festival #marefestivalsalina 

L’Ufficio Stampa

Marefestival Salina Premio Troisi 2022

NewsRassegna Stampa
[ 27 Maggio 2022 by life 0 Comments ]

Simona Izzo e Ricky Tognazzi ospiti del Marefestival per ricevere il Premio Troisi        

Si arricchisce il parterre dell’XI edizione dal 23 al 25 giugno a Malfa (Salina), con madrina Maria Grazia Cucinotta,
che vedrà protagonisti anche il maestro Neri Parenti e l’attore Paolo Conticini

l direttore artistico Massimiliano Cavaleri: “Ripercorreremo i momenti salienti delle brillanti carriere di due talenti del cinema made in Italy, una delle coppie artistiche più amate di sempre”

MESSINA (26 mag) – Una delle coppie artistiche più amate e apprezzate di sempre sarà sul palco del Marefestival Salina per ricevere il premio in ricordo di Massimo Troisi: Simona Izzo e Ricky Tognazzi arricchiscono il parterre dell’XI edizione, dal 23 al 25 giugno nel comune di Malfa (ME), che vedrà protagonisti anche l’attore Paolo Conticini col suo ultimo libro “Ho amato tutto” e la guest star, il maestro Neri Parenti, ospiti già annunciati nelle scorse settimane insieme con l’attrice e produttrice siciliana Maria Grazia Cucinotta, dal 2013 madrina della manifestazione di cui è direttore artistico il giornalista Massimiliano Cavaleri
Attrice, doppiatrice, regista, sceneggiatrice, scrittrice, opinion leader: “artista del cinema” forse è la definizione che più si addice a Simona Izzo, grazie ad una brillante e poliedrica carriera, a tutto campo, accompagnata da un’impareggiabile verve capace di spaziare tra grande schermo, televisione, letteratura. Particolarmente amata dal grande pubblico, ha iniziato giovanissima come doppiatrice e ha vinto nel corso degli anni numerosi riconoscimenti, tra cui un David di Donatello e un Nastro d’Argento. Ha recitato in 11 film, di altrettanti è regista; ha curato 24 sceneggiature e prestato la voce a numerose colleghe americane, tra cui dive come Madonna, Melanie Griffith, Jessica Lange, Glenn Close, Kim Basinger; autrice di 8 libri. Inossidabile il legame artistico con Ricky Tognazzi, col quale è sposata dal 1995: ha sceneggiato tutti i film da lui diretti. 
Tognazzi, figlio d’arte del celebre Ugo, ha seguito fin da piccolo le orme del padre con una lunga formazione, in parte all’estero, e affermandosi a partire dalla fine degli anni ’80, firmando film indimenticabili tra cinema e tv (“Ultrà”, “La scorta”, “Canone inverso” e molti altri); ha interpretato 45 pellicole e diretto 27 film; tra i premi, è stato miglior regista al Festival di Berlino e ha vinto 4 David (uno da attore, tre da regista). 
“L’occasione del Festival sarà utile per ripercorrere, assieme al pubblico e ai giornalisti, le tappe salienti dei loro percorsi artistici – spiega Cavaleri – perché rappresentano un importante spaccato della storia recente del grande schermo e della tv italiana. Aneddoti, curiosità, dietro le quinte, prossimi progetti: la presenza della coppia Izzo-Tognazzi sarà uno dei momenti clou dell’XI edizione grazie a due veri mattatori del palcoscenico e talenti del Cinema made in Italy”. 
Marefestival è organizzato dall’associazione culturale Prima Sicilia, guidata da Cavaleri, Patrizia Casale eFrancesco Cappello. Le serate saranno presentate dalle giornaliste Nadia La Malfa e Marika Micalizzi. Per rimanere aggiornati su programma, ospiti e news il sito www.marefestivalsalina.it è stato rinnovato integralmente grazie alla collaborazione con Life Solution. 

Nella foto: Simona Izzo e Ricky Tognazzi

NewsRassegna Stampa
[ 16 Maggio 2022 by life 0 Comments ]

Il maestro della commedia italiana Neri Parenti ospite d’onore del Premio Troisi a Salina 

Il direttore artistico Massimiliano Cavaleri: “Dedicheremo una serata al regista, ripercorrendo la brillante carriera e i suoi 50 film di grande successo, da Villaggio a Banfi, da De Sica a Boldi” 

MESSINA (11 mag) – Il maestro della commedia italiana Neri Parenti sarà l’ospite d’onore della XI edizione di Marefestival Salina, da giovedì 23 a sabato 25 giugno a Malfa (ME) nelle Eolie, per ritirare il premio in ricordo di Massimo Troisi che sull’isola 28 anni fa giró “Il Postino”. Di origine fiorentina, Parenti sognava di fare il critico cinematografico, poi nel ‘79 il fatidico incontro con Paolo Villaggio che lo ha portato a diventare il regista di molti suoi successi e intraprendere una brillante carriera, in grado di segnare il grande schermo italiano dagli anni ‘80 ad oggi. “Parenti rappresenta un prezioso e imprescindibile punto di riferimento della storia recente del nostro cinema – sottolinea il direttore artistico Massimiliano Cavaleri – un percorso lunghissimo con il numero record di 50 film, tutti di grande successo, tra cui sei Fantozzi, due Fracchia, innumerevoli cinepanettoni e altre pellicole, cui il grande pubblico è particolarmente affezionato. Una vita sul set al fianco del grande genio Paolo Villaggio e ai più noti e apprezzati attori comici, come Christian De Sica, Massimo Boldi, Renato Pozzetto, Lino Banfi, Ezio Greggio, Anna Mazzamauro (questi ultimi tre già Premi Troisi in passate edizioni) e Paolo Conticini, tra gli ospiti del Marefestival 2022. Parenti, proprio come il Natale, è stato per anni una tradizione, un appuntamento fisso per gli amanti della risata; le sue opere per certi versi, risultano pionieristiche. Dedicheremo a lui e al suo brillante contributo alla commediografia made in Italy una serata, in cui ripercorreremo i momenti salienti, tra aneddoti, curiosità e dietro le quinte; parlando anche dei prossimi impegni cinematografici”. Marefestival, con madrina Maria Grazia Cucinotta, si svolgerà nel comune di Malfa ed è organizzato da Cavaleri insieme con Patrizia Casale e Francesco Cappello, vertici dell’associazione culturale Prima Sicilia. Media partner della manifestazione sarà la Rai attraverso la TGR e RaiRadio3 col programma “Hollywood Party”. 

Nella foto: il maestro Neri Parenti; un’immagine di promozione del Festival. 

Rassegna Stampa
[ 28 Aprile 2022 by life 0 Comments ]

Marefestival Salina: Premio Troisi a Paolo Conticini.Confermata madrina Maria Grazia Cucinotta 

L’attore presenterà il libro “Ho amato tutto” in cui racconta vita e carriera. Gli organizzatori Massimiliano Cavaleri (direttore artistico) e Patrizia Casale: “Tante strutture ricettive registrano già sold out grazie all’evento, quest’anno anticipato di una settimana per aiutare il turismo”

MESSINA (28 apr) – È Paolo Conticini il primo ospite del parterre di artisti protagonisti dell’XI edizione di Marefestival Salina, da giovedì 23 a sabato 25 giugno: il noto attore riceverà il Premio in ricordo di Massimo Troisi, ogni anno ricordato nell’isola resa celebre dal film “Il Postino”. Racconterà la brillante carriera al fianco di importanti attori e diretto da maestri della commedia e presenterà il libro “Ho amato tutto”, in occasione dell’evento considerato ormai uno degli appuntamenti più attesi del calendario dell’arcipelago eoliano. Tre giorni di proiezioni cinematografiche, interviste, incontri culturali e su temi d’attualità, momenti di spettacolo, con madrina Maria Grazia Cucinotta,confermata per l’undicesima volta: l’attrice e produttrice messinese, interprete del capolavoro di Troisi, vanta un rapporto speciale con la terra d’origine e con il Festival e parlerà dei suoi ultimi impegni sul set, in teatro e in tv. 

“Questo mestiere ti illude, specie quando sei giovanissimo e tenti di muovere i primi passi. Ti fa sperare continuamente in nuove possibilità, in nuove chance e tu ci credi, vai avanti, aspetti l’occasione della tua vita per sbarcare il lunario e intanto gli anni passano, il tempo è sempre meno e il rischio di fallire è enorme”: scrive così Conticini in “Ho amato tutto” (Pacini editore, Elledibook edizioni), in cui l’artista ripercorre la sua vita, quasi a volerne fare un bilancio, insieme all’urgenza del pensiero di non aver detto quanto avrebbe voluto alle persone amate. Nasce così un dialogo intimo, intenso, a tratti commovente, spesso autoironico, con il nonno Alvaro che condurrà i lettori a ripercorrere la sua infanzia, le prime esperienze e delusioni amorose, i tanti lavori svolti fino all’approdo, quasi casuale, al mondo del cinema che poi l’ha portato a lavorare in commedie e fiction di grande successo, trasmissioni televisive e spettacoli teatrali e ad essere particolarmente apprezzato dal grande pubblico. A dialogare con l’autore, sarà il giornalista e attore palermitano Giovanni Pontillo, che da anni lavora nel mondo dello spettacolo tra cinema, teatro, tv, radio e presentazioni di libri. Pontillo nella sua carriera ha intervistato decine di illustri personaggi; alla presentazione di Salina interverrà anche Lucia De Benedittis di Elledibook. Intanto si registra sold out in molte strutture ricettive dell’isola: “Merito della manifestazione ormai consolidata da tempo che diventa un volano per l’economia locale – spiegano gli organizzatori, i giornalisti Massimiliano Cavaleri (direttore artistico) e Patrizia Casale – nel 2022 abbiamo anticipato di una settimana la kermesse anche per aiutare la partenza della stagione estiva, dopo le difficoltà delle Eolie nei periodi covid”. 

Marefestival, che si svolge tra il Centro Congressi e la piazza Immacolata del Comune di Malfa, guidato dal sindaco Clara Rametta, è promosso dall’associazione culturale Prima Sicilia, di cui è segretario Francesco Cappello. Le serate sonocondotte da Cavaleri insieme con le giornaliste Nadia La Malfa e Marika Micalizzi. Il Premio Troisi, assegnato nelle precedenti edizioni a popolari attori e registi come Matt Dillon, Sergio Castellitto, Pupi Avati, Giovanni Veronesi, Edoardo Leo, Giorgio Pasotti, Massimo Dapporto, Pif, Alessandro Haber, Lino Banfi, Giorgio Tirabassi, Anna Galiena, Miriam Leone, Serena Autieri e tantissimi altri, è un quadro – scultura, realizzato dall’artista siciliano Antonello Arena, che riproduce il manifesto originale del film con la tecnica della resina modellata e trasformata ad hoc.  

NewsRassegna Stampa
[ 24 Giugno 2021 by life 0 Comments ]

Claudio Castrogiovanni, Roberto Lipari e Silvia Mezzanotte sul palco di Marefestival

Grande spazio alla musica col Conservatorio Corelli, Gianluca Rando, Atmosfera Blu, i Fikissimi. Premio Troisi Emergenti alla documentarista Alessia Bottone per il docufilm “La Napoli di mio padre”. In apertura di Festival la presentazione del libro “Cinema #Giornalismo, Immaginario e Narrazione” di Ivan Scinardo

 

CLAUDIO CASTROGIOVANNI BY Fabio LovinoMALFA (ME) 24 giu – Continua ad arricchirsi di ospiti e contenuti il Decennale di Marefestival Salina: dall’1 al 3 luglio la piazza del Comune di Malfa accoglierà l’attore Claudio Castrogiovanni, messinese d’adozione, noto per le sue interpretazioni ne “Il capo dei capi” e “Squadra antimafia”, vanta una lunga carriera nel teatro con oltre 30 spettacoli, nel cinema con 16 film e in tv con oltre 34 fiction; riceverà il Premio Troisi nella seconda serata. Sempre venerdì 2 il comico palermitano Roberto Lipari che torna a Salina dopo aver ricevuto nel 2016 il Premio Troisi, regalerà al pubblico un’esibizione e racconterà i suoi prossimi impegni. Il Premio Troisi sezione Emergenti andrà alla documentarista Alessia Bottone, giornalista e sceneggiatrice, per il docufilm “La Napoli di mio padre” ispirato ad una storia vera (con Giuseppe Bottone e Valentina Bellè, in proiezione venerdì 2) che ha già vinto anche una menzione speciale ai Nastri d’Argento: una riflessione intima, personale e originale sullo sguardo dell’uomo che ha ispirato l’autrice sin da quando era piccola.

Oltre ai nomi già annunciati tra cui la madrina Maria Grazia Cucinotta, gli attori PifPaolo RuffiniBarbara De RossiClaudio Gioè, i registi Claudio Rossi MassimiFrancesco SantoconoAlessandro GenitoriPiergiorgio Seidita (già Premio Troisi Emergenti nelle passate edizioni), che a Salina celebrerà i primi 10 anni della sua carriera, grande spazio avrà la musica.

Silvia Mezzanotte 1A cominciare dalla prima sera, giovedì 1 luglio, in cui saranno protagonisti del concerto “La Musica del grande Cinema” alcuni talenti del Conservatorio Corelli di Messina, presieduto da Giuseppe Ministeri: il fisarmonicista Luigi Luca insieme con il “Mesica Saxophone Quartet“ composto da Claudio Raneri (sax soprano), Simone Impellizzeri (sax contralto), Giulia De Domenico (sax  tenore), Alessandro Vancheri (sax baritono).

Nella stessa serata lo show a metà tra musica, comicità e teatro de “I Fikissimi” a cura di Massimo Pulitanò con Cosimo MiloneLetizia Lucca, Francesco D’Arrigo, Giovanna Genitori, Santina Restuccia, Elvira Marsico,Fabio Catalano, Katia Bevacqua e Francesca De Domenico; il chitarrista Gianluca Rando, più volte ospite di Marefestival per duettare con grandi artisti, presenterà l’ultimo album dal titolo “Raya”; e ancora, gli “Atmosfera Blu” duo composto da Giuseppe Santamaria e Anna Lanza, i quali saranno accompagnati dal compositore e autore Saro Ingegneri. Questi ultimi parleranno della loro importanti collaborazioni musicali con artisti del calibro di Iva Zanicchi, Orietta Berti, Cecilia Gayle e tanti altri.

Roberto LipariNella serata conclusiva il Premio Troisi per la categoria Musica andrà a Silvia Mezzanotte, interprete tra le più virtuose del panorama della musica italiana, per oltre 10 anni voce storica dei Matia Bazar, con i quali ha vinto un Festival di Sanremo.

Venerdì 2 sarà consegnata la Targa Argento del Decennale all’imprenditore ambientalista Fabio Piccione per la sua preziosa green mission che consiste nel dare nuova vita a materiali come ferro, metallo, rame, ottone, ecc. che andrebbero gettati, invece vengono analizzati, scomposti e riciclati assumendo valore innanzitutto ecologico e sostenibile.

In apertura di Festival, giovedì 1 alle 18,30 nel porto turistico “Marina di Salina”, la presentazione del libro “Cinema #Giornalismo, Immaginario e Narrazione” di Ivan Scinardo, giornalista e direttore Sede Sicilia del Centro Sperimentale di Cinematografia – Scuola Nazionale di Cinema, che sarà intervistato dal giornalista Emilio Pintaldi.

Anche quest’anno il Cral Città Metropolitana di Messina, presieduto da Gaetano Antonazzo, consegnerà, nella serata di chiusura della kermesse, sabato 3, il riconoscimento “Vexillum Messanae” a Claudio Gioè. Altro partner del Festival, come nelle precedenti edizioni, il Club Panathlon Messina, presieduto da Nino La Rosa e di cui è vice governatore per la Sicilia Ludovico Magaudda: premieranno Massimo Lanza, atleta paralimipico di Tiro a Volo, alla presenza della referente Pina Giarraffa. Infine il pittore Dimitri Salonia, fondatore della Scuola Coloristica Siciliana, consegnerà nelle mani di Maria Grazia Cucinotta un ritratto della madrina appositamente dipinto per la manifestazione promossa da Massimiliano Cavaleri, Patrizia Casale e Francesco Cappello.

Alessia Bottone

 

Nelle foto: Claudio Castrogiovanni (fotografato da Fabio Lovino), Roberto Lipari, Silvia Mezzanotte, Alessia Bottone. 

NewsRassegna Stampa
[ 21 Giugno 2021 by life 0 Comments ]

Premio Massimo Troisi a Paolo Ruffini: sarà ospite della serata finale del Decennale

MALFA, SALINA (21 giu) – Conta oltre 3 milioni di follower sui social network, attore, regista, conduttore e autore brillante e poliedrico, uno straordinario carisma unito ad una comicità irriverente: Paolo Ruffini, toscano doc, sarà ospite della serata finale del Decennale di Marefestival, dall’1 al 3 luglio, per ricevere il premio in ricordo di Massimo Troisi nell’incantevole scenario della piazza di Malfa, a Salina, a pochi passi dal set del film capolavoro “Il Postino” che ha reso celebre l’isola nel mondo.

Ruffini è uno dei volti più noti del panorama artistico italiano: sul grande schermo è tra i protagonisti in commedie e pellicole d’autore – dalla tradizione dei cinepanettoni alla regia di successi che sbancano al botteghino – in Tv nella conduzione di programmi cult da prima serata, come Colorado e La Pupa e il Secchione, e a teatro spazia dalla prosa ai format di varietà come UP&Down, dove è in scena con attori disabili. È da sempre impegnato nel sociale e si definisce un “nerd” del cinema. La sua grande forza risiede nella disobbedienza, propria dell’arte, che gli permette di coniugare il classico al pop, superando qualunque categoria. Racconterà la sua carriera e i suoi prossimi progetti nelle interviste curate dalle conduttrici del Festival Nadia La Malfa Marika Micalizzi, pronte ad accogliere sul palco altri importanti nomi del mondo dello spettacolo, già annunciati nelle scorse settimane, tra cui la madrina della rassegna Maria Grazia Cucinotta, Pif, Claudio Gioè e Barbara De Rossi.

La conferenza stampa d’apertura, giovedì 1° luglio alle ore 18, si terrà in una location privilegiata: il suggestivo porto turistico “Marina di Salina”, quest’anno al centro del rilancio turistico delle Isole Eolie, che verrà rappresentato dalla direttrice Anna de Arena. Marefestival Salina Premio Troisi, promosso da Massimiliano CavaleriPatrizia Casale  e Francesco Cappello ha come partner il Premio Paladino d’Oro SportFilmFestival (storica rassegna cinematografica internazionale di Palermo) diretta da Roberto Oddo, che quest’anno assegnerà il 41esimo “Paladino Speciale” per la sezione “L’altro Cinema” ad uno degli ospiti del festival: il nome sarà svelato a sorpresa durante la serata finale.

Durante la kermesse verranno consegnate anche alcune Targhe Argento del Decennale: al regista Eros Salonia per il film “Scusate avete visto Massimo Troisi?”, che sarà proiettato giovedì 1° e rappresenta un omaggio al grande attore e regista napoletano; alla documentarista Alessia Bottone per “La Napoli di mio padre” ispirato ad una storia vera (con Giuseppe Bottone e Valentina Billè, in proiezione venerdì 2); al regista Piergiorgio Seidita che celebrerà a Salina i suoi primi 10 anni di carriera, già vincitore nelle passate edizioni del Premio Troisi sezione “Emergenti”, il quale porterà a Salina in anteprima l’ultimo lavoro inedito “Verso Casa” (con Francesco Venerando, Davide Lepore e Sara Labidi); all’attrice siciliana Giulia Guastella che proporrà venerdì sera al pubblico una sintesi del suo One Woman Show di successo dal titolo “Idonea ma non ammessa”.

NewsRassegna Stampa
[ 16 Giugno 2021 by life 0 Comments ]

Pif guest star del Decennale di Marefestival Salina Premio Troisi

L’attore e regista parlerà della sua carriera e dell’ultimo libro “Io posso”, scritto con Marco Lillo sul tema mafia. 

Premio Troisi sezione “Emergenti” a Francesco Santocono per “Io e Freddie” dedicato all’hiv. 

L’isola già sold out nelle strutture ricettive. 

 

Pif fotografato da Adolfo FredianiMALFA, SALINA (16 giu) – Pif guest star del Decennale di Marefestival Salina Premio Massimo Troisi: l’attore e regista siciliano sarà ospite della manifestazione per ricevere il riconoscimento in ricordo del grande artista napoletano nella serata di chiusura, sabato 3 luglio. L’isola, che registra il sold out da settimane in molte strutture ricettive grazie alla macchina organizzativa della kermesse ideata e promossa dai giornalisti Massimiliano Cavaleri Patrizia Casale, è pronta per accogliere, da giovedì 1° a sabato 3 luglio, un programma particolarmente articolato tra proiezioni cinematografiche, musica, libri, cultura, premiazioni e focus su temi d’attualità che vedranno protagonisti sul palco della piazza di Malfa, la madrina Maria Grazia Cucinotta, gli attori e registi già annunciati nei giorni scorsi, Claudio GioèBarbara De RossiClaudio Rossi Massimi e Alessandro Genitori e altri nomi legati al mondo del cinema.

Pif racconterà la sua brillante carriera e parlerà dell’ultimo lavoro: la pubblicazione del secondo libro, “Io posso – due donne sole contro la mafia”, edito da Feltrinelli e scritto con il giornalista d’inchiesta Marco Lillo, firma de “Il Fatto Quotidiano”: nel Parco della Favorita a Palermo, due sorelle finiscono al centro di una tenaglia terribile, da una parte c’è la mafia, dall’altra lo Stato; la mafia le perseguita, lo Stato non le considera vittime. Un testo che riprende il filone cinematografico e televisivo cui Pif ha sempre dedicato notevole attenzione accendendo i riflettori sulla sordità delle istituzioni che ad un certo punto si trasforma in vessazione. Pif, all’anagrafe Pierfrancesco Diliberto, è regista, sceneggiatore, attore, scrittore, autore e conduttore televisivo e radiofonico. Per il cinema inizia come assistente alla regia di Franco Zeffirelli in Un tè con Mussolini (1999) e di Marco Tullio Giordana ne I cento passi (2000). Nel 2013 debutta alla regia con La mafia uccide solo d’estate, di cui è anche interprete e autore del soggetto, vincitore di David di Donatello e Nastro d’Argento, David Giovani e l’European Film Awards. Il secondo lungometraggio, In guerra per amore (2016), è stato presentato in anteprima alla Festa del Cinema di Roma e ottiene il David Giovani. Nel 2019 è interprete principale di Momenti di trascurabile felicità, di Daniele Luchetti. Il pubblico televisivo lo conosce per programmi di successo come “Le Iene”, “Il Testimone”, “Caro Marziano”. A Sanremo 2014 cura l’anteprima di ogni serata della kermesse. Dal 2014 al 2019 conduce su Radio 2 il programma “I Provinciali” con Michele Astori. Nel 2016 annuncia il suo ritorno a “Le Iene” come conduttore al fianco di Nadia Toffa. Nel 2018 pubblica il suo primo romanzo “…che Dio perdona a tutti”, per Feltrinelli Editore. Attualmente conduce su Radio Capital il programma “I Sopravvissuti” insieme a Michele Astori.

Nella prima serata del Festival sarà consegnato il Premio Troisi sezione “Emergenti” al regista Francesco Santocono per il mediometraggio “Io e Freddie” dedicato al tema hiv con Alessandro Haber (già Premio Troisi nel 2016), Stella Egitto (già Premio Marefestival nel 2016), Gabriele Vitale, Luca Villaggio e Mario Opinato (già Premio Marefestival nel 2012). La trama narra di un giovane studente universitario diviso tra l’odio verso gli omosessuali e l’amore nei confronti di Chiara, una ragazza apparentemente tranquilla, ma dalla frequentazioni assai promiscue e pericolose. A fare da sfondo l’incredibile fantasma di Freddie Mercury che guiderà il protagonista verso l’amara scoperta della positività al virus dell’aids. “Si tratta di un’opera che ha l’obiettivo di sensibilizzare il pubblico, in particolare i giovani, al tema dell’hiv superando i canoni del linguaggio freddo della medicina” – spiega Santocono, che è anche  dirigente dell’Arnas Garibaldi di Catania e docente di diritto sanitario all’Università Giustino Fortunato di Benevento.

NewsRassegna Stampa
[ 4 Giugno 2021 by life 0 Comments ]

“Il diritto alla felicità”: a Salina il film che parla di letteratura e integrazione sociale

Remo Girone e Moni Ovadia

Remo Girone e Moni Ovadia

MALFA (SALINA, EOLIE) 4 giu – Libero grazie alla cultura, felice grazie all’incontro con chi potrebbe sembrare e rappresentare un mondo opposto ma alla fine è molto più vicino di quanto si possa pensare: è la storia di un’amicizia, di uno scambio culturale, di un’integrazione sociale che ha come comune denominatore l’amore nei confronti della letteratura, l’apertura verso orizzonti diversi dal proprio e l’abbattimento delle diseguaglianze. Il film “Il diritto alla felicità”, già vincitore della sezione “De Niro” all’Under The Stars International Film Festival e finalista di vari festival, sarà proiettato nella serata di sabato 3 luglio in occasione del decennale di Marefestival Salina Premio Troisi (1-4 luglio), nella piazza di Malfa nell’isola eoliana, evento promosso dai giornalisti Massimiliano Cavaleri (direttore artistico) e Patrizia Casale.

Libero è il nome del protagonista, proprietario di una libreria, Remo Girone, attore fuoriclasse che fa emergere il suo straordinario talento di grande attore e diventa il perno della trama, cui ruotano attorno altri interpreti tra cui Corrado Fortuna, Pino Calabrese, Federico Perrotta, Annamaria Fittipaldi, Lapo Braschi, Biagio Iacovelli, Valentina Olla e, con una partecipazione speciale, Moni Ovadia. Il ragazzino Didie Lorenz Tchumbu veste i panni di Essien, immigrato ma perfettamente integrato in Italia, che intraprende un rapporto d’amicizia col libraio: generazioni, nazionalità, esperienze di vita diverse si intrecciano attraverso emozioni, riflessioni, pensieri legate alla lettura. È proprio il prezioso e insostituibile strumento della letteratura la chiave attraverso cui il piccolo incontrerà l’Occidente e Libero darà un profondo significato al suo nome: “libero grazie alla cultura”.

Claudio Rossi Massimi

Il regista Claudio Rossi Massimi

Il film è stato scritto e diretto dal maestro Claudio Rossi Massimi, che ritirerà il Premio Troisi 2021 per la categoria Regia: “Onorato di ricevere il Premio in ricordo dell’immenso Massimo Troisi nell’isola del Postino – commenta Rossi Massimi – ho sempre creduto che l’amore e la cultura siano le strade più dirette per conquistare la felicità. L’amore, soprattutto quello per il prossimo, ci libera da ogni egoismo e pregiudizio mentre la cultura, coltivata e accresciuta attraverso i libri, ci rende più liberi e protetti dagli strali dell’avversa fortuna”.

 

Essien

Il piccolo Essien

A Salina arriverà anche la produttrice Lucia Macale (IMAGO), la quale ricorda le difficoltà di girare un film in piena seconda ondata covid: “È stato un atto di coraggio. Mi piacerebbe che questo film regalasse ai propri spettatori il coraggio della speranza. Il diritto alla felicità non è mai stato più attuale.”

La pellicola sarà distribuita nel mondo da RaiCom e, alla luce dei temi trattati, è stata dedicata all’UNICEF, cui andranno i proventi: “La nostra storia è quella di un impegno volto a promuovere i diritti dei bambini, come previsto dalla Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza – sottolinea Carmela Pace, presidente UNICEF Italia – ‘Il Diritto alla felicità’ è una storia delicata di amicizia e rispetto che sottolinea l’importanza dell’istruzione, dell’integrazione, della solidarietà, tematiche oggi più che mai attuali”.

I temi trattati nel film spaziano infatti dalla cultura all’educazione, dall’amicizia all’amore fino alla salute: il progetto è stato patrocinato da Federfarma,  presente al Festival col segretario nazionale Roberto Tobia: “Condividiamo i principi ispiratori del film – spiega Tobia – in piena sintonia col ruolo svolto dalle farmacie ogni giorno sul territorio per accogliere i cittadini e superare le diseguaglianze sanitarie. Offre suggestioni e spunti di riflessione su temi molto importanti, quali la fiducia che alimenta le relazioni interpersonali o la condivisione della conoscenza come difesa contro la disinformazione proprio come avviene in farmacia, nel rapporto quotidiano con i cittadini che spesso entrano semplicemente per avere un consiglio o essere rassicurati sul corretto uso di un medicinale”.

NewsRassegna Stampa
[ 21 Giugno 2018 by life 0 Comments ]

MareFestival Salina sbarca in Cile: il Premio Troisi alla Fondazione Pablo Neruda

Consegnati due riconoscimenti nelle case-museo “La Chascona” e “La Isla Negra”
dove visse il poeta sudamericano, Nobel per la letteratura, che ispirò il film “Il Postino”

SANTIAGO DEL CILE (23 apr) – MareFestival Salina sbarca in Cile per premiare e creare una partnership con la Fondazione Pablo Neruda, nata nel 1986 e dedicata al più grande poeta sudamericano, Premio Nobel per la letteratura nel 1971, che ispirò il film “Il Postino” attraverso il romanzo di Antonio Skàrmeta “El cartero de Neruda”. “Abbiamo consegnato due Premi Troisi – spiega il direttore artistico Massimiliano Cavaleri – sculture realizzate ogni anno dal maestro Antonello Arena che raffigurano il manifesto della pellicola: il primo a Javier Ormeno, responsabile delle collezioni, e Carolina Briones dell’archivio fotografico e audiovisivo della Fondazione a Santiago; il secondo, a Carolina Rivas, direttrice della casa-museo La Isla Negra. E’ stata un’occasione per far conoscere alla comunità cilena la nostra manifestazione e l’isola in cui fu girato il film Premio Oscar e un modo per rendere memoria ad un personaggio straordinario della letteratura cilena”.

La Fondazione è molto attiva sul territorio e promuove iniziative volte a diffondere il patrimonio letterario nerudiano in altri paesi e mantenere vivo il ricordo della sua figura; le sue ville, lasciate in eredità all’ente dalla terza moglie di Neruda, Matilde Urrutia, rappresentano una meta turistica imperdibile per chi visita il paese situato “alla fine del mondo”. Esistono tre residenze – museo visitate ogni anno da milioni di persone: La Chascona che sorge a Santiago, La Isla Negra sulla costa dell’oceano Pacifico e, poco più a nord, la cittadina Valparaiso, patrimonio Unesco, ospita La Sebastiana. Ognuna conserva l’assetto originale con l’obiettivo di ricreare l’atmosfera della vita dell’autore, che fu anche diplomatico, senatore, candidato presidente della nazione nel 1970 e ricevette il premio Lenin per la Pace. Una figura carismatica e poliedrica, amico di celebri artisti come Diego Rivera e Frida Kahlo, abile collezionista di oggetti, polene e preziosità; instancabile “padrone di casa”, amante della buona cucina, del mare e dell’ospitalità. Lo scrittore Gabriel Garcia Marquez lo definì “il più grande poeta del XX secolo, in qualsiasi lingua”; morì nel 1973 poco prima del colpo di Stato del futuro dittatore Augusto Pinochet, che destituì l’allora presidente Salvatore Allende, amico di Neruda.
Nel prossimo anniversario dalla nascita (12 luglio 1904), MareFestival, giunto alla VII edizione dall’11 al 15 luglio, renderà omaggio all’ “artista della parola”, che scrisse oltre 50 libri con la proiezione di un documentario donato dalla Fondazione al Festival e un video a cura dell’archeologo Leonardo Fuduli e montato da Antonio Grasso che racconta la visita e la consegna dei riconoscimenti in Cile e raccoglie le testimonianze e i rigraziamenti dei premiati. MareFestival Salina – Premio Troisi si svolge nei Comuni di Santa Marina Salina (sindaco Domenico Arabia) e Malfa (sindaco Clara Rametta) ed è promosso dall’associazione culturale Prima Sicilia, guidata da Cavaleri, Patrizia Casale e Francesco Cappello.

Nelle foto: Massimiliano Cavaleri consegna il Premio Troisi a Javier Ormeno e Carolina Briones nel giardino de La Chascona a Santiago.