NewsRassegna Stampa
[ 24 Giugno 2021 by life 0 Comments ]

Claudio Castrogiovanni, Roberto Lipari e Silvia Mezzanotte sul palco di Marefestival

Grande spazio alla musica col Conservatorio Corelli, Gianluca Rando, Atmosfera Blu, i Fikissimi. Premio Troisi Emergenti alla documentarista Alessia Bottone per il docufilm “La Napoli di mio padre”. In apertura di Festival la presentazione del libro “Cinema #Giornalismo, Immaginario e Narrazione” di Ivan Scinardo

 

CLAUDIO CASTROGIOVANNI BY Fabio LovinoMALFA (ME) 24 giu – Continua ad arricchirsi di ospiti e contenuti il Decennale di Marefestival Salina: dall’1 al 3 luglio la piazza del Comune di Malfa accoglierà l’attore Claudio Castrogiovanni, messinese d’adozione, noto per le sue interpretazioni ne “Il capo dei capi” e “Squadra antimafia”, vanta una lunga carriera nel teatro con oltre 30 spettacoli, nel cinema con 16 film e in tv con oltre 34 fiction; riceverà il Premio Troisi nella seconda serata. Sempre venerdì 2 il comico palermitano Roberto Lipari che torna a Salina dopo aver ricevuto nel 2016 il Premio Troisi, regalerà al pubblico un’esibizione e racconterà i suoi prossimi impegni. Il Premio Troisi sezione Emergenti andrà alla documentarista Alessia Bottone, giornalista e sceneggiatrice, per il docufilm “La Napoli di mio padre” ispirato ad una storia vera (con Giuseppe Bottone e Valentina Bellè, in proiezione venerdì 2) che ha già vinto anche una menzione speciale ai Nastri d’Argento: una riflessione intima, personale e originale sullo sguardo dell’uomo che ha ispirato l’autrice sin da quando era piccola.

Oltre ai nomi già annunciati tra cui la madrina Maria Grazia Cucinotta, gli attori PifPaolo RuffiniBarbara De RossiClaudio Gioè, i registi Claudio Rossi MassimiFrancesco SantoconoAlessandro GenitoriPiergiorgio Seidita (già Premio Troisi Emergenti nelle passate edizioni), che a Salina celebrerà i primi 10 anni della sua carriera, grande spazio avrà la musica.

Silvia Mezzanotte 1A cominciare dalla prima sera, giovedì 1 luglio, in cui saranno protagonisti del concerto “La Musica del grande Cinema” alcuni talenti del Conservatorio Corelli di Messina, presieduto da Giuseppe Ministeri: il fisarmonicista Luigi Luca insieme con il “Mesica Saxophone Quartet“ composto da Claudio Raneri (sax soprano), Simone Impellizzeri (sax contralto), Giulia De Domenico (sax  tenore), Alessandro Vancheri (sax baritono).

Nella stessa serata lo show a metà tra musica, comicità e teatro de “I Fikissimi” a cura di Massimo Pulitanò con Cosimo MiloneLetizia Lucca, Francesco D’Arrigo, Giovanna Genitori, Santina Restuccia, Elvira Marsico,Fabio Catalano, Katia Bevacqua e Francesca De Domenico; il chitarrista Gianluca Rando, più volte ospite di Marefestival per duettare con grandi artisti, presenterà l’ultimo album dal titolo “Raya”; e ancora, gli “Atmosfera Blu” duo composto da Giuseppe Santamaria e Anna Lanza, i quali saranno accompagnati dal compositore e autore Saro Ingegneri. Questi ultimi parleranno della loro importanti collaborazioni musicali con artisti del calibro di Iva Zanicchi, Orietta Berti, Cecilia Gayle e tanti altri.

Roberto LipariNella serata conclusiva il Premio Troisi per la categoria Musica andrà a Silvia Mezzanotte, interprete tra le più virtuose del panorama della musica italiana, per oltre 10 anni voce storica dei Matia Bazar, con i quali ha vinto un Festival di Sanremo.

Venerdì 2 sarà consegnata la Targa Argento del Decennale all’imprenditore ambientalista Fabio Piccione per la sua preziosa green mission che consiste nel dare nuova vita a materiali come ferro, metallo, rame, ottone, ecc. che andrebbero gettati, invece vengono analizzati, scomposti e riciclati assumendo valore innanzitutto ecologico e sostenibile.

In apertura di Festival, giovedì 1 alle 18,30 nel porto turistico “Marina di Salina”, la presentazione del libro “Cinema #Giornalismo, Immaginario e Narrazione” di Ivan Scinardo, giornalista e direttore Sede Sicilia del Centro Sperimentale di Cinematografia – Scuola Nazionale di Cinema, che sarà intervistato dal giornalista Emilio Pintaldi.

Anche quest’anno il Cral Città Metropolitana di Messina, presieduto da Gaetano Antonazzo, consegnerà, nella serata di chiusura della kermesse, sabato 3, il riconoscimento “Vexillum Messanae” a Claudio Gioè. Altro partner del Festival, come nelle precedenti edizioni, il Club Panathlon Messina, presieduto da Nino La Rosa e di cui è vice governatore per la Sicilia Ludovico Magaudda: premieranno Massimo Lanza, atleta paralimipico di Tiro a Volo, alla presenza della referente Pina Giarraffa. Infine il pittore Dimitri Salonia, fondatore della Scuola Coloristica Siciliana, consegnerà nelle mani di Maria Grazia Cucinotta un ritratto della madrina appositamente dipinto per la manifestazione promossa da Massimiliano Cavaleri, Patrizia Casale e Francesco Cappello.

Alessia Bottone

 

Nelle foto: Claudio Castrogiovanni (fotografato da Fabio Lovino), Roberto Lipari, Silvia Mezzanotte, Alessia Bottone. 

NewsRassegna StampaSenza categoria
[ 21 Giugno 2021 by life 0 Comments ]

Premio Massimo Troisi a Paolo Ruffini: sarà ospite della serata finale del Decennale

MALFA, SALINA (21 giu) – Conta oltre 3 milioni di follower sui social network, attore, regista, conduttore e autore brillante e poliedrico, uno straordinario carisma unito ad una comicità irriverente: Paolo Ruffini, toscano doc, sarà ospite della serata finale del Decennale di Marefestival, dall’1 al 3 luglio, per ricevere il premio in ricordo di Massimo Troisi nell’incantevole scenario della piazza di Malfa, a Salina, a pochi passi dal set del film capolavoro “Il Postino” che ha reso celebre l’isola nel mondo.

Ruffini è uno dei volti più noti del panorama artistico italiano: sul grande schermo è tra i protagonisti in commedie e pellicole d’autore – dalla tradizione dei cinepanettoni alla regia di successi che sbancano al botteghino – in Tv nella conduzione di programmi cult da prima serata, come Colorado e La Pupa e il Secchione, e a teatro spazia dalla prosa ai format di varietà come UP&Down, dove è in scena con attori disabili. È da sempre impegnato nel sociale e si definisce un “nerd” del cinema. La sua grande forza risiede nella disobbedienza, propria dell’arte, che gli permette di coniugare il classico al pop, superando qualunque categoria. Racconterà la sua carriera e i suoi prossimi progetti nelle interviste curate dalle conduttrici del Festival Nadia La Malfa Marika Micalizzi, pronte ad accogliere sul palco altri importanti nomi del mondo dello spettacolo, già annunciati nelle scorse settimane, tra cui la madrina della rassegna Maria Grazia Cucinotta, Pif, Claudio Gioè e Barbara De Rossi.

La conferenza stampa d’apertura, giovedì 1° luglio alle ore 18, si terrà in una location privilegiata: il suggestivo porto turistico “Marina di Salina”, quest’anno al centro del rilancio turistico delle Isole Eolie, che verrà rappresentato dalla direttrice Anna de Arena. Marefestival Salina Premio Troisi, promosso da Massimiliano CavaleriPatrizia Casale  e Francesco Cappello ha come partner il Premio Paladino d’Oro SportFilmFestival (storica rassegna cinematografica internazionale di Palermo) diretta da Roberto Oddo, che quest’anno assegnerà il 41esimo “Paladino Speciale” per la sezione “L’altro Cinema” ad uno degli ospiti del festival: il nome sarà svelato a sorpresa durante la serata finale.

Durante la kermesse verranno consegnate anche alcune Targhe Argento del Decennale: al regista Eros Salonia per il film “Scusate avete visto Massimo Troisi?”, che sarà proiettato giovedì 1° e rappresenta un omaggio al grande attore e regista napoletano; alla documentarista Alessia Bottone per “La Napoli di mio padre” ispirato ad una storia vera (con Giuseppe Bottone e Valentina Billè, in proiezione venerdì 2); al regista Piergiorgio Seidita che celebrerà a Salina i suoi primi 10 anni di carriera, già vincitore nelle passate edizioni del Premio Troisi sezione “Emergenti”, il quale porterà a Salina in anteprima l’ultimo lavoro inedito “Verso Casa” (con Francesco Venerando, Davide Lepore e Sara Labidi); all’attrice siciliana Giulia Guastella che proporrà venerdì sera al pubblico una sintesi del suo One Woman Show di successo dal titolo “Idonea ma non ammessa”.